Stampa

Terreferme


Il progetto Terreferme, nato da un'intesa tra CNCA e Unicef in collaborazione con una rete di soggetti istituzionali tra cui il Garante dei diritti dei minori del Comune di Palermo, è un progetto sperimentale teso a creare le condizioni per favorire l'avvio di percorsi di seconda accoglienza in affidamento familiare di minorenni migranti soli, presenti nelle strutture di prima e seconda accoglienza del territorio siciliano.

Il progetto, avviato nel 2017 come azione sperimentale su tre regioni 'pilota', Sicilia, Lombardia e Veneto, ha puntato a stabilire una connessione solidale tra il sistema di accoglienza palermitano e la risorsa "famiglia affidatarie" presente nelle reti di famiglie per l'accoglienza del CNCA.

Il risultato atteso dal progetto è la verifica delle condizioni di fattibilità e la definizione di "modelli" per l'avvio in modo appropriato e mediante la formulazione di un progetto educativo personalizzato, di percorsi di affido familiare di minori migranti soli. A partire dall'elaborazione di linee guida sui criteri per 1) l'ascolto e la selezione dei minorenni, 2) per la formazione e selezione delle famiglie affidatarie, 3) per offrire il necessario supporto agli affidi, potenziando il sistema esistente.

Scarica la scheda di presentazione del progetto.

Ad oggi, grazie anche alla rete interistituzionale costruita (Ministero dell'Interno, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ANCI, AIMMF, AGIA) è stato possibile intercettare e coinvolgere ragazzi, cittadini, famiglie, operatori, reti e istituzioni e avviare i primi progetti di affido familiare.


Terreferme Zizzo
Video: La storia di 'Zizzo'


Terreferme Weghy e Ahmed
Video: La storia di Weghy e Ahmed

Scarica l'infografica aggiornata a novembre 2019.

Il 18 novembre 2019 è stato realizzato il seminario nazionale "In famiglia non si è mai stranieri. Pratiche a confronto per l'affido familiare di minori migranti e rifugiati soli" con il coinvolgimento dei principali partner.

Nel 2020 Terreferme si avvia alla sua terza annualità estendendo il suo raggio d'azione in Sicilia da Palermo a Catania e coinvolgendo nuove risorse accoglienti attraverso nuovi percorsi di sensibilizzazione e formazione in Lombardia e Veneto.

Scarica il programma 2020 della formazione per le famiglie in Lombardia e quello per le famiglie in Veneto.

Scarica i principali documenti progettuali prodotti.

Il referente del progetto per il CNCA è la consigliera Liviana Marelli, coordinatrice dell'Area Accoglienza, relazioni familiari, diritto al futuro bambini, adolescenti, giovani, mentre per l'Unicef è Anna Riatti, coordinatrice Paese programma migranti e rifugiati, con Ivan Mei, Child protection specialist.

Per informazioni segreteria@cnca.it.

 

 

Questo sito web utilizza cookie tecnici e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su `Accetto` acconsenti all`uso dei cookie.