Stampa

Summer school 2012 "Carcere e droghe in tempi di politiche securitarie"

Organizzano Forum Droghe, CNCA e CTCA (Firenze, 7-9 settembre).

FORUM DROGHE/FUORILUOGO
CNCA NAZIONALE - CNCA Toscana
in collaborazione con CESDA

 

Summer school 2012

Carcere e droghe
Tra retorica correzionale e buone pratiche di accoglienza

venerdì 7 - sabato 8 - domenica 9 settembre 2012
Centro Studi CISL, Via della Piazzola 71, Firenze


La Summer School 2012 si propone di affrontare il tema del carcere, cruciale sia nelle politiche pubbliche su droga e tossicodipendenze, sia nella pratica degli operatori dei servizi. Da un lato, si registra una crisi del modello terapeutico/correzionale su cui si è fondata la legislazione antidroga nel nostro paese (mirante ad attenuare il rigore penale con la previsione di misure terapeutiche alternative): l'affollamento del carcere per la presenza di soggetti consumatori/tossicodipendenti lo testimonia, così come la crescente difficoltà nella predisposizione e nell'attuazione dei programmi alternativi. E' evidente che la crisi ha radici profonde a monte, nello slittamento "dal sociale al penale" nel dibattito e nell'intervento pubblico (con la retorica "securitaria" che lo accompagna); essa però si ripercuote pesantemente a valle, specie sui soggetti più deboli e marginali come i migranti, creando in più tensione fra il sistema penale e quello dei servizi per le dipendenze.

Dall'altro, l'operatività dei servizi si trova a fare i conti coi mutamenti intervenuti nei modelli di consumo di droghe. E' sempre più opinione comune, almeno tra gli addetti ai lavori, che non tutti i consumi siano assimilabili alla dipendenza e neppure che tutti i consumi seguano un'inevitabile parabola verso la dipendenza: anche per questo verso, il modello terapeutico/correzionale risulta datato, e contribuisce a creare quella "emergenza sovraffollamento carcere" spesso evocata nel dibattito pubblico. Fanno parte di tale emergenza le condizioni dei salute dei detenuti: in questo quadro, la specificità delle questioni relative al consumo di droghe (dalla prevenzione HIV e HCV, alla continuità dei trattamenti per le dipendenze) non hanno ancora ottenuto l'attenzione che meriterebbero.


La summer school 2012 si propone di affrontare i seguenti temi:

- il lavoro di comunità finalizzato a ridurre il livello di intolleranza sociale e l'eccessivo ricorso all'intervento penale;

- la tutela della salute dei consumatori di droghe e il funzionamento dei servizi tossicodipendenze negli istituti penitenziari;

- le problematiche della popolazione carceraria femminile e lo sguardo "differente" sul carcere;

- lo sviluppo della riduzione del danno in carcere e le esperienze europee più significative;

- l'accesso alle misure alternative (le difficoltà normative, gli ostacoli verso i migranti e i cittadini italiani sprovvisti di residenza anagrafica, il diritto ad una difesa efficace, il crescente ricorso alle misure restrittive della libertà per chi è in misura alternativa etc.);

- la sovrapposizione fra la logica penale e quella terapeutica nei programmi terapeutici alternativi;

- la centralità "scomoda" della comunità terapeutica come misura alternativa, in parallelo alla diminuzione delle misure territoriali;

- il coinvolgimento delle comunità territoriali al termine della pena, per rendere effettiva la reintegrazione sociale.


Gli obiettivi formativi:

- Offrire un inquadramento dell'intersezione fra la politica delle droghe e le politiche carcerarie, nell'attuale tensione fra il restringimento dello welfare e l'ampliamento delle risposte penali

- Chiarire la dialettica fra gli obiettivi di impegno civile per la trasformazione delle politiche, le azioni di advocacy, le buone pratiche di accoglienza

- Illuminare gli elementi di contesto (in genere meno valorizzati) nell'ambito delle pratiche, secondo un corretto approccio "di comunità" (l'individuo nel contesto)

- Individuare i differenti modelli operativi presenti nei servizi che hanno in carico persone provenienti dal carcere

- Verificare le sinergie e l'integrazione fra servizi pubblici e del privato sociale nella pianificazione ed esecuzione dei programmi di misure alternative


Bozza di programma

venerdì pomeriggio 7 settembre, ore 14

Saluto e introduzione

Riflessioni a monte del carcere: questione criminale e politiche securitarie (Stefano Anastasia, Università di Perugia)

Responder: Sergio Segio, Società IN/Formazione

Droghe e salute: come ridurre il danno in carcere. Esperienze europee e italiane (Alessandra Cerioli, LILA)

Responders: Susanna Falchini* (responsabile Sert carcere Sollicciano/Firenze), Carmelo Cantone (direttore carcere Rebibbia), Stefano Vecchio (responsabile dipartimento dipendenze Napoli 1)

Dibattito


sabato mattina, 8 settembre: 9-11.30

Tra "questione penale" e "questione dipendenza", modelli di programmi alternativi a confronto: obiettivi, tempi, strumenti, compliance (Cecco Bellosi, Comunità Il Gabbiano; Felice Nava, direttore Sert carcere di Padova)

Responders: Stefano Regio (Cooperativa Il Cammino), Fabio Scaltritti (San Benedetto al Porto, Genova)

Dibattito

ore 12: costituzione gruppi di lavoro


sabato pomeriggio 8 settembre: 15-18

Gruppi di lavoro

1) Prevenire e reinserire: il lavoro di comunità (coordinano: Henri Margaron, Patrizia Meringolo)

2) Migranti e senza fissa dimora (coordinano: Ioli Ghibaudi, Corrado Mandreoli)

3) Alternative per consumatori o per tossicodipendenti? Modelli di programmi alternativi a confronto (coordinano: Maurizio Coletti, Guido Intaschi)

4) Carcere e differenza femminile (coordina: Susanna Ronconi, Mariella Orsi)

ore 18-19: restituzione gruppi di lavoro e discussione in plenaria


domenica mattina: 9-10.30

Misure alternative: norme, attori, soggetti deboli (Alessandro Margara, garante detenuti Regione Toscana)

Responder: Maria Stagnitta (vicepresidente Forum Droghe), Cinzia Groppi (responsabile Sert Pistoia), Michele Passione (Camera Penale Firenze)

Dibattito

ore 11.30: Conclusione dei lavori (Riccardo De Facci, vicepresidente CNCA)


Da segnalare:

Iniziativa pubblica di apertura

Firenze giovedì 6 settembre, ore 16-19

Presentazione del volume Consumo di droghe e sanzioni amministrative a cura di Franco Prina (Franco Angeli, 2011). Introduce: Grazia Zuffa (direttrice di Forum Droghe)

Sarà presente il curatore Franco Prina (Università Torino)

Tavola rotonda: Tra punizione e cura

Intervengono: Paola Trotta (responsabile Dipartimento Dipendenze ASL FI), Leopoldo Grosso (vicepresidente Gruppo Abele), Andrea Leto* (Coordinamento area integrazione sociosanitaria Regione Toscana)

Coordina: Franco Corleone (Garante dei detenuti Comune di Firenze)

* in attesa di conferma


Quote partecipazione

Le quote residenziali comprendono due pernottamenti con prima colazione, i pranzi/buffet di venerdì, sabato, domenica; i materiali di studio e di documentazione. Le cene di venerdì e sabato sono disponibili al prezzo di euro 18 (previa prenotazione alla segreteria della Summer School - formazione@fuoriluogo.it).

La quota non residenziale comprende i pranzi/buffet di venerdì, sabato, domenica; i materiali di studio e di documentazione

N.B. All'atto dell'iscrizione va versata metà della quota prevista, utilizzando il conto corrente postale: n. 25917022 intestato a Forum Droghe o tramite bonifico bancario conto corrente Bancoposta n. 25917022 intestato a Forum Droghe, coordinate bancarie: CAB 03200-3 ABI 7601-8 Codice IBAN: IT65N0760103200000025917022.

Iscrizione a quota agevolata prima del 25 giugno 2012:

- quota residenziale in doppia: 180 euro (a persona)

- quota residenziale in singola: 230 euro

- quota non residenziale: 90 euro

Iscrizione dopo il 25 giugno:

- quota residenziale in doppia: 210 euro (a persona)

- quota residenziale in singola: 260 euro

- quota non residenziale: 110 euro

Per informazioni scrivere a: formazione@fuoriluogo.it

Per iscrizioni inviare il modulo iscrizione a: formazione@fuoriluogo.it

 

Questo sito web utilizza cookie tecnici e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su `Accetto` acconsenti all`uso dei cookie.