Stampa

Una coalizione di ong chiede alla Commissione africana sui diritti dell’uomo di indagare le violenze ai danni dei migranti in Libia

Iniziativa di Cairo Institute for Human Rights Studies, Asgi e Arci

Il Cairo Institute for Human Rights Studies, ASGI e ARCI hanno presentato una segnalazione congiunta alla Commissione africana per i diritti dell'uomo e dei popoli, denunciando le gravissime violazioni dei diritti di migranti e rifugiati che si trovano nei centri di detenzione libici, ed in particolare a Zintan, Zawyia e Tajoura.

È la prima denuncia dei crimini commessi nei centri di detenzione libici presentata da una coalizione di organizzazioni africane ed europee.

La segnalazione chiede alla Commissione di svolgere un'indagine approfondita sulle responsabilità del governo di unità nazionale libico per quanto accade nei centri di detenzione e di disporre in via provvisoria la cessazione immediata di qualsiasi abuso.

La Commissione, riunita in questi giorni a Banjul in Gambia, dovrà decidere se aprire un'indagine e portare la situazione all'attenzione della Corte africana per i diritti dell'uomo e dei popoli.

L'iniziativa è parte di una più ampia strategia di contrasto alle politiche italiane ed europee di "esternalizzazione", volte a limitare il diritto di cittadini stranieri di chiedere asilo e muoversi liberamente.

pdfScarica il comunicato stampa.

Per maggiori informazioni sulla segnalazione
Cairo Institute for Human Rights Studies: Karim Salem (+21.69568410)
ASGI: Ulrich Stege (+ 39. 329.405.4882); Alberto Pasquero (+39. 347.045.9056); sciabaca@asgi.it
ARCI: Sara Prestianni (+ 39. 349521.6123); prestianni@arci.it

Per maggiori informazioni su contenzioni strategico e advocacy contro le politiche di esternalizzazione
Giulia Crescini + 39. 348.8993508; crescini.g@gmail.com
Sara Prestianni + 39. 349521.6123; prestianni@arci.it



 

 
.

Copyright © 2013 CNCA - Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza - Via di Santa Maria Maggiore, 148 - 00184 Roma
Tel. +39 06-4423 0403 - Fax +39 06-25496183 - Email: info@cnca.it - Pec: cnca@pcert.postecert.it - CF 05009290015
PRIVACY

deutsche porno porno in deutscher sprache

Questo sito web utilizza cookie tecnici e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su `Accetto` acconsenti all`uso dei cookie.