Aids, l’Italia si impegni per attuare la strategia 90-90-90 di Unaids

Dichiarazione di Maria Stagnitta, referente CNCA per Hiv/Aids, in occasione della Giornata internazionale di lotta all’Aids

Il governo si impegni seriamente per attuare entro il 2020 la strategia 90-90-90 di Unaids: test hiv per il 90% della popolazione, 90% dei sieropositi effettivamente in trattamento, 90% dei sieropositivi in trattamento in condizione di ‘carica virale negativa’ (rischio contagio zero). Questo chiede il CNCA per bocca di Maria Stagnitta, referente della federazione per hiv/aids, in occasione della Giornata internazionale di lotta all’Aids.

“L’Italia deve fare di piu” – dichiara Stagnitta – “per l’informazione indirizzata a tutta la popolazione e per la prevenzione rivolta in particolare ai maschi, specie a quelli che hanno rapporti sessuali con altri maschi, e ai gruppi piu vulnerabili all’infezione: persone che usano sostanze, sex worker, immigrati. Si arriva a fare il test per accertare la sieropositivita troppo tardi. E’ necessario rimuovere urgentemente tutti gli ostacoli culturali e normativi all’accesso ai test e ai trattamenti.”

Print Friendly, PDF & Email
X