fbpx

Anep a congresso. Confermata presidente nazionale Maria Rita Venturini

L’evento si è tenuto a Chieti dal 9 all’11 maggio

Si è concluso nel primo pomeriggio di domenica 11 maggio l’intenso fine settimana di Anep, Associazione Nazionale Educatori Professionali, che era stato aperto, venerdì 09 maggio, a Chieti dal Congresso Nazionale “I luoghi dell’educatore professionale: Il lavoro, la formazione e i diritti delle persone fragili”.

Il Congresso Nazionale si è svolto presso l’Aula Magna di Scienze Sociali dell’Università D’Annunzio ed ha visto la partecipazione attiva di numerosi rappresentanti del mondo dei servizi e della società civile, di quello accademico, di funzionari ministeriali e naturalmente degli educatori professionali e degli studenti universitari.

Gli educatori professionali in Italia sono più di 31.000: sono quasi 23.000 gli educatori che lavorano nelle strutture residenziali, 3.789 sono quelli dipendenti del SSN, circa 2.000 risultano nelle piante organiche del Ministero della Giustizia, a questi si aggiungono coloro che lavorano nei servizi semi-residenziali, nei servizi territoriali e nel sistema scolastico.

Per ANEP quella del congresso è stata ancora l’occasione per sottolineare che l’educatore professionale, sociale e sanitario, ha un corpus di saperi, metodologie e attività professionali che, pur calandosi nelle specificità di ogni settore di intervento, mantengono caratteristiche e specificità tipiche di una figura unitaria.

C’è però la necessità di garantire percorsi formativi certi per accedere alla professione per dare certezze agli studenti ma anche ai servizi che utilizzano gli educatori professionali in Italia.

Il doppio canale formativo di SNT2 e L19 purtroppo non danno tali certezze anzi incrementano confusione anche tra i principali protagonisti dell’intervento educativo: le persone fragili i cui diritti non dovrebbero mai essere messi in discussione.

Anep in sede congressuale ha posto delle possibili proposte di intervento che vanno dalla istituzione di una commissione interministeriale alla modifica degli attuali due ordinamenti didattici con la introduzione, per l’ordinamento snt2, della clausola dell’ interdipartimento per integrare la formazione di base tra la Facoltà di Medicina e Chirurgia e quella di Scienze dell’educazione e Formazione e, per L19, la chiarezza di riferimenti eliminando le possibili sovrapposizioni con il corso di laurea da effettuarsi in interdipartimento.

Potrebbe essere scontato ma è bene ribadirlo che i titoli precedentemente acquisiti andranno poi considerati in un percorso di riconoscimento ad hoc come quello ad esempio già previsto dalla 42/99.

Quello del congresso 2014 è una delle tante tappe per arrivare al profilo unico e al percorso formativo Unico su cui ANEP è decisa più che mai a non mollare nella certezza che è un’esigenza degli educatori, dei servizi e dei cittadini tutti.

Le giornate di sabato 10 e domenica 11 Maggio hanno visto i delegati delle Sezioni Regionali riuniti in Montesilvano (Pescara) per l’annuale Assemblea Nazionale dei soci.

Nonostante il momento di crisi economica che sta attraversando il nostro Paese, ANEP ha incrementato il proprio impegno sia livello nazionale (all’interno delle commissioni Ministeriali ed universitarie) che internazionale (grazie alla presenza attiva in Aieji e all’interno dell’officina europea dove anep si è fatta promotrice di una ricerca proprio sui percorsi formativi europei) . In espansione il Centro Studi, che proprio in occasione del Congresso Nazionale ha presentato l’ultimo libro “Scrivere per Professione: L’educatore professionale e la documentazione educativa”, Ed. Unicopli- collana Chiaroscuri.

In progetto l’organizzazione, in collaborazione con Aieji, di un Seminario Internazionale, che si terrà il 27 e 28 settembre 2014 a Roma sul tema dei minori stranieri non accompagnati.

Quasi a termine dell’Assemblea, domenica 11 maggio, è stato eletto il nuovo Consiglio Direttivo Nazionale, ora composto da Maria Rita Venturini, Elena Molteni, Elena Torbidoni, Fulvio Pedrazzini, Luca Balducci, Nico Cecere, Antonio Cascarano. Al termine dell’elezione del nuovo CdN è stata riconfermata, per acclamazione, Presidente Nazionale Anep Maria Rita Venturini.

Anep dà il benvenuto ai consiglieri neoeletti e ringrazia i consiglieri uscenti con la certezza che continueranno a dare il loro contributo mettendo a disposizione esperienza e competenza a favore dell’associazione e degli educatori tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti privati o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull'utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un'esperienza migliore.

Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy
X