Nel mare ci sono i coccodrilli

Uno spettacolo teatrale per raccontare la storia di Enajatollah, 9 anni, e del suo viaggio dall’Afghanistan
a Venezia, per sfuggire a un destino segnato.

 

 

Ieri, domenica 28 gennaio, presso il teatrino settecentesco della corta “Comunità di famiglie Nicodemo” a Cesano Maderno (Provincia di Monza e Brianza) l’attore Christian Di Domenico, con una splendida interpretazione teatrale, ha riproposto la storia di Enaiatollah, minorenne migrante dall’Afghanistan, ispirata all’omonimo libro di Fabio Geda.

Si è trattato di una rappresentazione forte e toccante, in un silenzio attento e commosso che ha coinvolto tutti i partecipanti e che ha saputo porre il tema dell’accoglienza in modo diretto, essenziale, vero.
Lo spettacolo fa parte degli eventi di promozione del progetto Terreferme, promosso da UNICEF e CNCA con l’obiettivo di favorire esperienze concrete di affido familiare a favore di minorenni migranti soli provenienti dalle strutture di prima accoglienza di Palermo.
Allo spettacolo erano presenti anche esponenti del Comitato Provinciale UNICEF di Monza e Brianza che hanno confermato ampia disponibilità di collaborazione al progetto.

Print Friendly, PDF & Email
X