fbpx

Assemblea del Trentennale. In 200 per progettare il futuro del CNCA

Il comunicato stampa e i materiali dell’evento (foto, video, documenti…)

Dal 13 al 15 dicembre scorsi si è tenuta a Firenze l’Assemblea nazionale del Trentennale della Federazione.

E’ stato un momento di incontro e di riflessione, ma anche di grande festa, che ha coinvolto oltre 200 operatori sociali di tutta Italia.

Qui sotto il comunicato stampa conclusivo e i materiali collegati (altri se ne aggiungeranno nei prossimi giorni).

Le foto dell’Assemblea sono visibili sulla pagina Facebook del CNCA. I video, invece, sulla home page del sito, nello spazio in alto dedicato proprio all’evento, e sul canale YouTube della Federazione (ne caricheremo diversi altri in questi giorni).

COMUNICATO STAMPA

30 anni di CNCA. Desideri ed energie che attendono risposte 

Don Zappolini: “Il terzo settore può essere protagonista del cambiamento. 
La politica abbia la capacità di ascoltare”.
Conclusa oggi l’Assemblea nazionale del Trentennale

Firenze, 15 dicembre 2012

“Il terzo settore è stato messo in ginocchio dai tagli durissimi inferti alle politiche sociali, ma qui a Firenze si sono visti tanti cittadini che non vogliono rinunciare al desiderio di cambiamento. E che chiedono alla politica di ascoltare e dare risposte.” Don Armando Zappolini, presidente del Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA), ha chiuso l’Assemblea nazionale del CNCA – che si è tenuta nel capoluogo toscano dal 13 dicembre a oggi – sottolineando proprio il valore e la forza della cittadinanza attiva. “Ma questo vero e proprio tesoro per un paese in crisi gravissima rischia di essere dilapidato se le istituzioni e la politica continueranno a colpire o a svalutare il non profit, come è stato fatto anche recentemente.”

A Firenze il CNCA ha festeggiato i trenta anni dalla sua fondazione. Una storia di accoglienza, condivisione, tutela dei diritti, promozione di benessere sociale. Di aiuto e vicinanza ai soggetti più deboli, ma anche di creazione di nuove forme di impegno e di legami sociali. Di denuncia e partecipazione politica, di fede incarnata nei mutamenti sociali e nelle situazioni di ingiustizia.

All’Assemblea è stato anche presentato il nuovo “Year Book” della Federazione, che contiene storia, numeri, recapiti e informazioni sulla Federazione e sulle 255 organizzazioni aderenti152mila persone e 19mila famiglie contattate in un anno, 15mila operatori e volontari, 6.799 unità di offerta di servizi, 160 comunità terapeutiche che assistono 1.500 persone tossicodipendenti.

Oltre 200 operatori sociali di tutta Italia si sono dati appuntamento per ripensare le parole chiave della Federazione e immaginare un futuro diverso, all’insegna dello slogan ‘rompere recinti’. “Dobbiamo uscire dalle tane,” ha affermato il presidente del CNCA, “se vogliamo davvero il cambiamento, dobbiamo abbattere steccati inutili e dannosi per costruire insieme una nuova società e un’altra economia, mettendo al centro i diritti delle persone.”

Il primo giorno di Assemblea ha visto protagonisti proprio Firenze e alcune delle figure più importanti nella storia della città: Lorenzo Milani, Giorgio La Pira, Ernesto Balducci, Giulio Facibeni. Una riflessione a cui ha partecipato, tra gli altri, il cardinale Silvano Piovanelli. La serata è stata animata da un gruppo teatrale della cooperativa Aeper di Bergamo, che ha realizzato uno spettacolo intrecciato con la mappa “Rompere recinti per…”, presentata proprio in questa occasione: uno strumento per “tenerci in cammino”, costruito sulle parole e i momenti fondamentali della storia del CNCA.

Nel secondo giorno si è lasciato spazio soprattutto agli operatori presenti, suddivisi in quattro laboratori. Il lavoro è stato arricchito dall’intervento di Goffredo Fofi, trasmesso in diretta in streaming sul sito della Federazione. I partecipanti si sono ritrovati in alcuni luoghi simbolo della città: l’Albergo popolare Fioretta Mazzei, la Comunità di base delle Piagge, il Circolo Sms di Rifredi, il Centro servizi per il volontariato della Toscana. Inoltre, due seminari hanno approfondito alcuni temi importanti per la Federazione: il primo dedicato alle comunità di accoglienza per i bambini e le famiglie, il secondo alla costruzione di politiche per le giovani generazioni, a partire dal progetto “Giovani e lavoro” portato avanti congiuntamente dal CNCA e Microsoft. La giornata si è chiusa con uno spettacolo animato soprattutto da don Andrea Gallo e da Kinnara, cover band di De Andrè, a cui hanno partecipato anche l’assessore regionale toscano al Welfare Salvatore Allocca e Giovanni Impastato.   

Oggi chiusura a Palazzo Vecchio, con la partecipazione di Vannino Chiti, vicepresidente del Senato, Stefano Ricci, sociologo, Franco Floris, direttore di “Animazione sociale”, e Giovanni Anversa, giornalista e conduttore televisivo.

“Noi ci siamo, per cambiare questo paese”, ha concluso don Zappolini, “ma le forze politiche devono battere un colpo e dire chiaramente se i desideri e i progetti dei nostri mondi avranno considerazione e peso nei loro programmi e nelle loro battaglie. Le elezioni anticipate non possono essere un alibi per non ascoltare, per non schierarsi. Se apri davvero ai cittadini batti l’antipolitica. Abbiamo dimostrato anche qui a Firenze quanto sia matura oggi la società civile, quanto sia capace di dare parole e proposta a bisogni, problemi, desideri. Ma istituzioni e politica se ne sono accorti?”

Scarica: 

– il testo mappa dell’Assemblea “Rompere recinti per…” (parti 1, 2, 3)

– lo Year Book 2012
– il powerpoint della relazione di Stefano Ricci (è possibile scaricare anche solo la mappa del CNCA come una metropolitana)

i risultati dell’indagine del gruppo tematico Infanzia, adolescenza e famiglie sulle comunità per minori
l’intervento inviato da Franca Manoukian 
l’intervento di Franco Floris
l’intervento di Massimo Ruggeri al seminario “Diritti al futuro: i giovani e le nuove tecnologie nella comunità” 

il libretto dello spettacolo “Dedicato”, presentato il 13 dicembre e curato da un gruppo teatrale collegato alla cooperativa sociale Aeper di Bergamo (parte 1parte 2parte 3parte 4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti privati o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull'utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un'esperienza migliore.

Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy
X