Corso ‘Il minore nella criminalità organizzata: tra vittima e persecutore’

Iniziativa di Psichiatria Democratica (Napoli, 31 maggio)

Psichiatria Democratica organizza a Napoli, il 31 maggio, il corso di aggiornamento “Il minore nella criminalità organizzata: tra vittima e persecutore”.

L’età di reclutamento dei minori da parte delle organizzazioni criminali è sempre più precoce; tale fenomeno si verifica anche sugli aspetti “personologici” dell’adolescente e sul divenire di un disagio che può assumere una dimensione psicopatologica.

La precocità dello sviluppo appare come un aspetto che caratterizza trasversalmente la costruzione della personalità dell’individuo.

Tuttavia la precocità non coincide con una dimensione maturativa “equilibrata” tanto da determinare stili di comportamento prevalentemente adesivi e imitativi.

Inoltre la cultura delle organizzazioni criminali soprattutto in alcuni territori del meridione, dal punto di vista antropologico, offre modelli educativi ed opportunità di assunzione di ruoli e funzioni sociali alternativi a quelli istituzionali e ‘sintonici’ con il tessuto sociale di quei territori.

Il corso si pone l’obiettivo di rappresentare le modalità di strutturazione del fenomeno con particolare attenzione alle traiettorie di sviluppo della personalità degli adolescenti.

Ulteriore obiettivo la ricerca di modelli di intervento efficaci non solo sul contrasto del divenire criminale ma anche sulla prevenzione di derive psicopatologiche.

pdfScarica il dépliant con il programma completo

Print Friendly, PDF & Email
X