Cuneo, otto cooperative sociali contro la ‘legge sicurezza’

Comunicato diffuso in concomitanza con l’avvio del nuovo sistema Cas nella provincia

In occasione dell’avvio del nuovo sistema Cas nella propria provincia, la Rete di imprese “Rifugiati in Rete”, composta da otto cooperative sociali che si occupano di accoglienza a favore di richiedenti asilo e rifugiati in provincia di Cuneo, tra cui la cooperativa Alice, intende ribadire, come già esplicitato a settembre 2018, la propria contrarietà alla logica discriminatoria e punitiva della legge 132/18 (“legge sicurezza”) che sta di fatto, cancellando vent’anni di lavoro nell’accoglienza e protezione dei rifugiati e dei migranti, non capitalizzi i risultati raggiunti in questi anni.

Scarica il testo completo del comunicato

 

Print Friendly, PDF & Email
X