fbpx

Il “non business” dell’affido familiare

Presa di posizione del Tavolo nazionale affido su un servizio apparso sul settimanale “Panorama”

TAVOLO NAZIONALE AFFIDO
Tavolo di lavoro delle associazioni nazionali e delle reti nazionali e regionali di famiglie affidatarie

COMUNICATO
IL “NON BUSINESS” DELL’AFFIDO FAMILIARE
(13 gennaio 2014)

Le Organizzazioni del Tavolo Nazionale Affido esprimono la loro profonda preoccupazione per quanto pubblicato dal periodico “Panorama” – negli ultimi mesi ed in diverse occasioni – in merito ai bambini e ai ragazzi temporaneamente allontananti dalla loro famiglia d’origine a scopo di tutela ed accolti in affido familiare.

Quanto contenuto negli articoli in questione è – a nostro parere – fuorviante e non favorisce né un costruttivo ed utile approfondimento e confronto in merito alle questioni poste né la corretta conoscenza della situazione allontanando possibili famiglie disponibili all’accoglienza.

In particolare, permane a nostro parere un contenuto comunicativo non condivisibile e un’intenzionale reiterata e generalizzata denigrazione delle esperienze e delle risorse di accoglienza – continuando peraltro a confondere tra loro l’esperienza di affidamento di un bambino o un ragazzo ad una famiglia (l’affidamento familiare) e l’accoglienza in comunità.

Panorama accusa ripetutamente queste realtà di “sottrazione di minore” e le delinea quali luoghi impropri, disattenti, scarsamente qualificati e soprattutto finalizzati a “fare affari sulla pelle dei bambini” perché conniventi con le Autorità preposte alla tutela ed alla protezione dei minorenni (i servizi sociali degli enti locali, la magistratura minorile). Laddove si avesse notizia certa di situazioni di illegalità – evenienza che purtroppo accompagna ogni ambito dell’attività umana – è doveroso denunciarle. Rappresentare l’esistenza di una diffusa corruzione è invece quanto mai errato. Il sistema italiano dell’accoglienza minorile ha bisogno di crescere e migliorare e più volte il Tavolo Nazionale Affido e le singole organizzazioni che lo compongono sono intervenute indicando i concreti passi da compiere. Riteniamo tuttavia che la modalità giornalistica utilizzata da Panorama per trattare tematiche così importanti e complesse, sia decisamente infamante e soprattutto non dica e non sostenga la verità.

Non sono corretti infatti – perché non rispondenti al vero – i dati citati circa il numero dei minorenni fuori famiglia: l’ultimo dato ufficiale comunicato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali dice che i minorenni fuori famiglia sono poco meno di 30.000 di cui circa un quarto vive presso i parenti, un quarto in affidamento a famiglie non consanguinee e la restante metà in comunità.

A quale fonte si è riferito il periodico “Panorama” per dire che sono 50.000 i minorenni fuori famiglia?

Non sono rispondenti al vero gli importi citati circa l’entità del contributo alle famiglie affidatarie. Nel sistema italiano, la famiglia affidataria ha un contributo mensile, a titolo di rimborso per le spese relative al del bambino accolto e non di retribuzione, che in gran parte dei casi oscilla tra i 300 e i 400 euro mensili, e solo in alcuni casi raggiunte un importo di circa 500/600 € al mese. In molti territori anche questo contributo non è né riconosciuto né erogato, specie al Centro-Sud.

Inoltre, e per chiarezza, le Organizzazioni aderenti al Tavolo Nazionale Affidi sostengono da sempre l’obbligo dello Stato di garantire il diritto di ogni minorenne a vivere in famiglia a partire dalla propria (in applicazione della legge 149/01) attraverso politiche attive di sostegno sociale, psicologico, economico e relazionale a tutte le famiglie con particolare attenzione alle situazioni di maggior fragilità e vulnerabilità.

Così come sostengono da sempre l’obbligo delle Procure per i minorenni di vigilare attentamente sulle strutture di accoglienza, secondo quanto contenuto anche nel 6° Rapporto sull’attuazione della Convenzione ONU dei Diritti dell’Infanzia in Italia redatto dal “Gruppo CRC” a cui hanno contribuito anche diverse organizzazioni del Tavolo.

E ancora riteniamo sia compito irrinunciabile dello Stato e della Conferenza Stato-Regioni dotarsi di un sistema omogeneo di rilevazione dei dati relativi ai minorenni fuori famiglia al fine di garantire positiva implementazione della “Banca Dati” nazionale.

Non c’è dunque alcuna sottrazione, connivenza o indebita copertura da parte delle Organizzazioni da tempo impegnate per la costruzione ed il sostegno di idonee risposte di accoglienza per i minorenni temporaneamente fuori famiglia.

Per questa ragione – ed al fine di favorire un reale e proficuo confronto – auspichiamo un incontro tra la Direzione del periodico “Panorama” e una rappresentanza del Tavolo Nazionale Affido.

Le Associazioni e Reti del Tavolo Nazionale Affido:
AIBI (Associazione Amici dei Bambini), ANFAA (Associazione Nazionale Famiglie Adottive e Affidatarie), Ass. COMUNITÀ PAPA GIOVANNI XXIII, Ass. FAMIGLIE PER L’ACCOGLIENZA, BATYA (Associazione per l’Accoglienza, l’Affidamento e l’Adozione), CAM (Centro Ausiliario per i problemi minorili), CNCA (Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza), COORDINAMENTO AFFIDO ROMA (Coordinamento degli Organismi del Privato Sociale iscritti all’albo per l’affido del Comune di Roma), COREMI – FVG (Coordinamento Regionale Tutela Minori del Friuli Venezia Giulia), PROGETTO FAMIGLIA (Federazione di enti no-profit per i minori e la famiglia), UBI MINOR (Coordinamento Toscano per la tutela dei diritti dei bambini e dei ragazzi).
Il Comunicato è sottoscritto anche da: Ass. NAZIONALE FAMIGLIE NUMEROSE, Ass. COMETA.

Segreteria del Tavolo Nazionale Affido:
dott. Marco Giordano (PROGETTO FAMIGLIA)
tel.fax +39.081.91.55.48, cell. +39.333.762.98.27, marcogiordano@progettofamiglia.org

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti privati o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull'utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un'esperienza migliore.

Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy
X