Il terzo settore toscano scrive a Regione e Comuni per preservare il modello di ‘accoglienza diffusa’

Gravi gli effetti che produrrà il “decreto Salvini”. Il CNCA Toscana tra i firmatari

CNCA Toscana, Legacoop Toscana, Forum Terzo Settore Toscana, Diaconia valdese fiorentina, Arci Toscana e Federsolidarietà Toscana hanno inviato una lettera congiunta alla Regione Toscana, all’Anci Toscana e ai sindaci di tutti i Comuni capoluogo di provincia della regione, sugli effetti che produrrà il cosiddetto “decreto Salvini” sul sistema di accoglienza delle persone migranti.

Nel documento le organizzazioni summenzionate rilevano le diverse e gravi criticità presenti nelle nuove norme approvate dal governo e avanzano alcune proposte per preservare il modello toscano di “accoglienza diffusa”, salvaguardando le attività di inclusione sociale, di fatto azzerate con le nuove disposizioni.

pdfLeggi il testo integrale della lettera 

Print Friendly, PDF & Email
X