fbpx

La testimonianza di tre ragazzi che hanno deciso di continuare la loro esperienza di servizio civile

Pubblichiamo di seguito la testimonianza di tre giovani che hanno deciso di continuare a svolgere il servizio civile anche in questo momento di emergenza sanitaria, pur potendo restare a casa, se lo volessero. I ragazzi prestano servizio presso la Fondazione La grande casa a San Giorgio delle Pertiche (Pd).

Siamo Sebastiano (25 anni), Lucrezia (26 anni) e Beatrice (25 anni) e stiamo svolgendo il nostro servizio civile presso una comunità per ragazzi/e adolescenti in provincia di Padova.

Le nostre giornate, nonostante il periodo storico molto particolare, cercano di arricchiarsi il più possibile di quotidianità, normalità e vita comunitaria. Trascorriamo il tempo con i ragazzi residenti cercando di rendere tutto il più “casa” possibile: aiutiamo i ragazzi in questa nuova impresa di scuola difficile anche per loro, prepariamo con loro ricette per addolcire le giornate e svolgiamo attività di vario genere che cercano di portare in loro ma anche in noi un sorriso e un po’ di spensieratezza.

I ragazzi che vivono in comunità, lontani dai loro cari e dalla loro quotidinità, soffrono come tutti noi la mancanza della libertà e di tutto quello che definiva ogni singola giornata; noi come volontari vogliamo continuare ad esserci per portare in loro – ma anche in noi stessi – un messaggio di speranza, di forza, di unione, di un “Ci siamo nonostante tutto”.

Nonostante la preoccupazione per la nostra sicurezza e dei nostri familiari, nonostante la preoccupazione per un “nemico invisibile” che veramente ci spaventa.

Abbiamo scelto di continuare il nostro servizio non perché non temiamo il rischio e la paura che incombe su tutti noi, ma perché pensiamo che il nostro contributo possa essere utile, prezioso e fondamentale nel momento in cui siamo chiamati ad allontanarci gli uni dagli altri, a rinchiuderci nelle nostre case, a temere il contatto e la vicinanza che ci trasmettono quel calore umano di cui ognuno ha bisogno.

Abbiamo scelto di rispondere al senso insito del servizio civile, un’esperienza di dedizione al prossimo: mai come ora si fa viva questa necessità di sentirsi uniti, vicini, aiutati e sostenuti gli uni gli altri.

Siamo Volontari che hanno scelto di dedicare un pezzo di vita alla comunità e crediamo che sia fondamentale mantenere vivo un pensiero di speranza e resilienza: #andràtuttobene.

Grazie ancora per la disponibilità

Beatrice, Sebastiano e Lucrezia

Su questo sito utilizziamo strumenti privati o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull'utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un'esperienza migliore.

Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte Privacy.
X