fbpx

Progetti in corso

Per EduCare ci vuole un Network: IL CARE LEAVER NETWORK

Progetto finanziato da Presidenza Consiglio dei Ministri Dipartimento per le Politiche della Famiglia. Bando “EduCare” “PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI EDUCAZIONE NON FORMALE E INFORMALE E DI ATTIVITA’ LUDICHE PER L’EMPOWERMENT DELL’INFANZIA E DELL’ADOLESCENZA”

Durata: 6 mesi (8 luglio 2021 – 7 gennaio 2022).

Soggetti attuatori: Agevolando capofila e CNCA partner.

Titolo del progetto: Per EduCare ci vuole un Network: IL CARE LEAVER NETWORK

Finalità

Il progetto ha come finalità generale quella di favorire lo sviluppo di capacità di espressione e socializzazione tra i care leaver, attraverso laboratori, momenti di partecipazione attiva e il potenziamento della rete interregionale del Care Leaver Network.

Attività

– livello socio-aggregativo: momenti di condivisione e scambio di esperienze dei care leaver attraverso incontri in presenza e online, anche tra ragazzi di regioni diverse. È emersa l’esigenza da parte dei ragazzi di fare rete e condividere il loro stato d’animo e le loro difficoltà, con azioni di auto-mutuo-aiuto. In tutte le regioni dove il network è presente verranno inoltre promosse attività per intercettare nuovi ragazzi anche attraverso la diffusione di materiale cartaceo (cartoline, segnalibri, poster, fotografie);

– livello artistico-espressivo: laboratori di storytelling attraverso l’utilizzo di diversi strumenti (rap, fotografia, teatro, videomaking, pittura). Obiettivo dei laboratori è non solo la produzione di materiali artistici; hanno anche, se non soprattutto, una valenza psico-educativa di superamento dell’isolamento attraverso la narrazione e di empowerment personale con la scoperta dei propri talenti. Verrà inoltre diffusa l’App (Agevol’up), appena creata con il loro contributo diretto;

– livello di sensibilizzazione e disseminazione: condivisione delle criticità del sistema di accoglienza e della transizione all’autonomia e definizione di istanze che consentano di interfacciarsi e dialogare con le Istituzioni e i professionisti.

Gli incontri verranno realizzati suddivisi per gruppi regionali in 12 regioni d’Italia, attraverso l’attivazione dei care leaver secondo la modalità peer to peer, grazie alla partecipazione delle comunità della rete CNCA; integrando con attività trasversali a livello nazionale o interregionale.

Durante il semestre di progetto verrà organizzato anche un evento nazionale (se i protocolli lo permetteranno) allo scopo di realizzare un grande momento di festa, in cui pianificare anche ulteriori attività perché il Care Leaver Network.

Risultati attesi

  • Consolidamento delle reti regionali già attive
  • Creazione di nuove reti regionali nelle regioni in cui ad oggi il progetto è partito, ma non è ancora completamente attivo
  • Creazione e consolidamento di nuove reti interregionali attraverso attività di scambio e “gemellaggio” tra network di diverse regioni d’Italia
  • Realizzazione di attività laboratoriali e artistiche condotte da professionisti. I prodotti di queste attività potranno essere un veicolo di diffusione della cultura della partecipazione e delle istanze dei minori e dei care leaver
  • Sviluppo e rafforzamento delle relazioni tra care leaver, istituzioni, professionisti e volontari dell’associazione
  • Attività di focus group su tematiche di interesse e attualità nelle regioni coinvolte nel progetto (diritti delle minoranze, integrazione e inclusione sociale, tutela dell’ambiente…) anche attraverso la proposta di film, libri, serie tv
  • Valutazione personalizzata ed eventuale accompagnamento psicologico, a seguito di un momento di difficoltà per tutti, ancora di più per ragazzi provenienti da situazioni di vulnerabilità e supervisione per l’equipe dei referenti regionali
  • Coinvolgimento di ragazzi minori e care leaver nelle diverse azioni progettuali previste (in modo diretto o indiretto)
  • Allargamento delle reti territoriali implementando le collaborazioni già presenti e creandone di nuove (Garanti regionali per l’infanzia, giudici, tutori volontari, servizi sociali, terzo settore, aziende, ecc…)

Ruolo del CNCA

Il CNCA nel progetto ha il compito di promuovere l’attivazione del network e condurre i laboratori in 4 regioni.

Riferimenti CNCA

Il referente politico per il progetto è Liviana Marelli, coordinatore dell’Area Infanzia, adolescenza, giovani e famiglie della Federazione. Il referente tecnico è Luigi Mangieri.

X